Tevfik Kaptan 1 il relitto ha ceduto

Tevfik Kaptan 1 il relitto ha ceduto

Questo blog si è già occupato in precedenza del relitto del mercantile turco Tevfik Kaptan 1, affondato nelle acque antistanti il porto di Torre Vado, nei pressi di Santa Maria di Leuca. Nell’ultimo anno però, molte cose sono cambiate sul fondale e vale la pena tornare ad occuparsene.

 

Dopo 7 anni passanti in fondo al mare era già possibile vedere quanto fosse cambiato il relitto, ormai completamente coperto da incrostazioni e abitato in ogni centimetro dalle più spettacolari forme di vita che può offrire il mediterraneo.

Tevfik Kaptan 1 - Relitto Torre Vado - Spezzato - 05Tevfik Kaptan 1 - Relitto Torre Vado - Spezzato - 04

La torretta di poppa del Kaptan si è inclinata.

Nell’ultimo inverno però è successo qualcosa, come è possibile vedere dalle foto, la torretta di poppa del Kaptan è inclinata sul lato sinistro con un angolo di circa 45 gradi, mentre la murata di dritta sembra sia stata letteralmente sventrata e giace su tutto il lato destro della nave, con i resti sparsi per diversi metri, la metà di prua della nave invece è ancora in perfetto assetto di navigazione.

 

Per chi già conosceva il relitto fa un certo effetto vedere questo gigante spezzato in due, in particolare il passaggio da dritta disorienta un po’, perchè è rimasto davvero ben poco del ponte. Immergendosi dal classico punto di entrata, vale a dire dalla gru centrale del ponte, è possibile vedere da subito il taglio netto che si è creato sullo scafo tra la metà di poppa e quella di prua.

 

E’ facile immaginare che le cause di questo cedimento strutturale siano dovute alle correnti a cui è sottoposto il relitto, è plausibile che una qualsiasi delle tante mareggiate cha hanno colpito la costa nell’ultimo inverno, abbia potuto dare il colpo di grazia al Tevfik Kaptan, che giacendo parallelamente alla linea di costa e trovandosi ad una profondità di soli 20-25 metri, subisce in pieno la forza delle onde.

Tevfik Kaptan 1 - Relitto Torre Vado - Spezzato - 03Tevfik Kaptan 1 - Relitto Torre Vado - Spezzato - 02

 

Per quanto questa sia la tesi più convincente, riportiamo anche alcune voci che circolano riguardo alle cause di questo cedimento, per quanto ribadiamo che si tratti solo di teorie colte nei vari porti della zona, riportiamo anche che alcuni vogliono che la causa di questa rottura dello scafo sia dovuta allo scoppio di una bomba utilizzata per la pesca di frodo.

E’ una teoria agghiacciante, pensare che una tecnica di pesca così vigliacca e distruttiva abbia potuto anche danneggiare in questo modo lo splendido relitto di Torre Vado. Preferiamo pensare che questo gigante stia lentamente cedendo alla forza del mare e che il suo progressivo degradarsi non sia a causa di folli pratiche di pescatori senza scrupoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *